Bolzano e dintorni

Una passeggiata tra vigneti profumati, un viaggio alla scoperta di antiche tradizioni culturali e di una natura che affascina.

La città di Bolzano è situata in un’ampia zona che abbraccia molti paesi, tra i quali Appiano, Caldaro, Nalles, Ora, Renon e Val Sarentino, alcuni ubicati sulla rinomata Strada del Vino.

Tra castelli medioevali, palazzi, vie e piazze caratterizzate da una storia millenaria, Bolzano colpisce per la varietà di lingue, tradizioni culturali ed enogastronomiche che portano ad affiancare, sulla stessa tavola, piatti tipici della zona a specialità culinarie nordiche come i canederli (Knödel) e il Gulasch.

Bolzano, da sempre animata da numerosi eventi e manifestazioni, è anche il luogo adatto da cui partire per fare escursioni e gite in mountain bike, tuffandosi in un paesaggio naturale fatto di specchi d’acqua e splendide alture. Dalla città partono tre funivie, una delle quali porta all’altopiano di Renon, dove si possono ammirare le note Piramidi di Terra e andare alla scoperta dei paesini circostanti, salendo sull’antico trenino che parte da Collalbo.

La Strada del Vino e la Strada delle Dolomiti rappresentano gli itinerari più importanti e conosciuti di Bolzano: il primo conduce di località in località, tra suggestivi panorami di frutteti e vigneti alla scoperta dei migliori vini che questa terra ci offre; il secondo, che si snoda da Bolzano a Cortina d’Ampezzo, tocca i maggiori passi dolomitici.

Gli amanti della natura incontaminata possono trovare nel Parco Naturale Monte Corno una fitta rete di sentieri lungo i quali poter osservare da vicino numerosissime specie di animali e di piante. Anche la Val Sarentino offre un territorio adatto per combinare la conoscenza di antichissimi costumi locali a piacevoli passeggiate.

Il Sentiero tematico delle Piramidi di Terra del Renon

Percorrere il sentiero tematico delle Piramidi di Terra del Renon sarà un emozione unica. Potrete ammirare queste architetture costruite da detriti morenici che sono in continua evoluzione e lottano contro l’erosione del tempo!

Sull’altopiano del Renon avviene un fenomeno geologico alquanto singolare: grazie a particolari condizioni climatiche e all’erosione del terreno nei corsi dei secoli, sono nate le famose piramidi di terra. Uno spettacolo straordinario di colonne formate da detriti morenici solidificati, che possono raggiungere un altezza di ben 30mt, ciascuna delle quali porta sulla sommità una grossa pietra che la protegge dall’erosione dell’acqua.

Si tratta di un fenomeno assai diffuso nell’intera regione, ma le piramidi di terra del Renon sono le più famose e le più belle non solo del Trentino Alto Adige ma di tutta Europa. Inoltre troviamo questo fenomeno in ben tre posti del Renon: a Monte di Mezzo, Soprabolzano, ed Auna di Sotto.

Il sentiero tematico le Piramidi di Terra di Soprabolzano ha inizio dall’omonimo paesino attraverso i sentieri 23, 26 e 2. Grazie ai vari cartelli che troviamo lungo il tracciato, vengono spiegate le origini delle piramidi e altri temi culturali che riguardano il percorso. Trattandosi di un altopiano, le escursioni sul Renon non sono particolarmente impegnative. Il sentiero è esposto a sud e i periodi migliori per percorrerlo sono la primavera e l’autunno.

Altopiano del Salto-San Genesio

Piacevole escursione con le ciaspole nei dintorni di Bolzano, tra gli incantevoli prati di larici sull’Altopiano del Salto. IItinerario invernale di media difficoltà che regala splendidi panorami.

Punto di partenza: parcheggio alla trattoria Tomanegger
Punto d’arrivo: parcheggio alla trattoria Tomanegger
Lunghezza: 16 km
Tempo: 5 h
Dislivello: 570 m
Punto più alto: 1522 m
Difficoltà: medio difficile

Il punto di partenza è il parcheggio alla trattoria Tomanegger da dove si imbocca il sentiero n.30 che attraversa l’ampio prato in direzione ovest. Giunti all’altezza di un piccolo edificio quadrangolare (il Wirtshof), si gira a destra prendendo il sentiero europeo E5 che porta tra radure puntellate di larici, fino a raggiungere la chiesetta di Lavena. Tornando sulla via dell’andata di questo affascinante percorso per le ciaspole vicino Bolzano, si prende il sentiero n.7A che conduce al Gschnofer Stall e successivamente (con segnavia 7) al Rifugio del Giovo. Si prosegue sul sentiero n.2, passando accanto al Wieserhof, fino all’incrocio con il sentiero n.5 che permette di aggirare il Colle del Giovo. Lungo i segnavia n.1, 30A, 30 si torna infine al punto d’inizio dell’itinerario.

Snowpark Sunpark Reinswald

Per divertirsi con lo snowboard a Bolzano e dintorni, il Sunpark sulla pista Plankenhorn è quello che ci vuole: adatto sia a principianti che ad esperti della tavola.

  • Dove: a circa 20 minuti dall’uscita A22 di Bolzano, sulla pista Plankenhorn
  • Estensione: /
  • Strutture: Medium Line- 4 Kicker (2m – 11m) Down Rail Down Box Picknick Table Straight Tube Kinked Box; Easy Line-5 Kicker (2m – 4m) Up Box Straight Box Up Down Box
  • Come arrivare: cabinovia San Martino
Altopiano di Caldaro e Castelvecchio

Questo facile itinerario per bicicletta da corsa, parte da Castel Firmiano e si svolge tra Oltradige e Bassa Atesina, nei dintorni di Bolzano. Leggi il percorso dettagliato!

Punto di partenza: Castel Firmiano
Punto di arrivo: Castel Firmiano
Lunghezza: 47 km
Tempo: 2h e 30min
Punto più alto: 667 m
Dislivello: 640 m
Difficoltà: facile

L’escursione in bici nei dintorni di Bolzano, comincia a Castel Firmiano (Sigmundskron). Da qui si imbocca la pista ciclabile in direzione di Appiano, per proseguire poi verso Caldaro. In seguito si attraversa la via principale, puntando al bivio per il Passo della Mendola: si continua così la pedalata lungo la strada statale della Mendola (SS42), percorrendo 4 km circa, fino a raggiungere il punto più alto dell’itinerario, l’Altopiano di Caldaro. Qui si gira a sinistra, scendendo verso San Antonio: giunti ad un tornante verso sinistra, si gira a destra e si si sale in direzione di Castelvecchio (Altenburg). Superato Castelvecchio, si scende, all’inizio ripidamente, verso Termeno (Tramin), da dove si continua per Egna. Ad Egna si imbocca la pista ciclabile Verona-Bolzano in direzione nord e, poco prima di raggiungere Bolzano, si gira a sinistra per Merano. Dopo aver percorso qualche centinaia di metri, si torna nuovamente a Castel Firmiano, presso il punto di partenza dell’itinerario.

Maso Flachenhof

Il maneggio del maso Flachenhof, sullo splendido Altopiano del Renon, vicino Bolzano, propone ai suoi ospiti un’entusiasmante programma di lezioni ed escursioni a cavallo per tutta la famiglia.

A Collalbo, sull’Altopiano del Renon, chi ama trascorrere la vacanza all’insegna della natura, delle escursioni a cavallo e del divertimento sarà accontentato. Presso il maso Flachenhof, il maneggio offre sia lezioni di equitazione individuali, teoriche e pratiche, sia trekking a cavallo nei dintorni di Bolzano di più giorni. Il maso Flachenhof organizza annualmente un ricco programma per la famiglia ed appassionati di equitazione principianti ed esperti.

Per quanto riguarda il trekking, vengono proposte, ad esempio, un’escursione a cavallo di 2 giorni a S. Croce di Lazfons, attraverso 4 malghe sullo sfondo di un panorama d’alta montagna mozzafiato, e un’escursione di 4 giorni dalla Val Sarentino che termina ai piedi di una splendida cascata.
I corsi di equitazione per grandi e piccini vengono spesso accompagnati da iniziative speciali, come le cavalcate per bambini di carnevale o le settimane a cavallo per ragazzi e ragazze.
Anche in inverno il maneggio del maso Flachenhof non fa mancare ai suoi ospiti le occasioni per rilassarsi cavalcando sulla neve fresca verso alcune bellissime mete dell’Altopiano del Renon.

Maggiori informazioni:
Maneggio presso Maso Flachenhof
via Tann 31 - 39054 Collalbo
Tel. 0471 352782 - 347 9794807
E-mail: info@flachenhof.it

Golf Club Castello Freudenstein

Giocare a golf vicino Bolzano, su un grande driving range in mezzo ai vigneti di Appiano con vista sulle Dolomiti: cosa chiedere di più? Un simulatore di golf dove allenarsi sui più bei campi del mondo!

Come arrivare: da nord e da sud si procede lungo la Strada del Vino con direzione Appiano-San Michele. Si arriva poi ad Appiano-Monte e si segue la segnaletica “Castello Freudenstein”.
Strutture: driving range di 240 m e 16 Tee shot con pitching area e putting green, due buche executive
Stagione: tutto l’anno
Giorno di chiusura: aperto tutti i giorni dalle ore 7.00; il lunedì alle ore 13.00

Inaugurato nella primavera del 2009, il Golf Club Castello Freudenstein si trova ad Appiano, nei dintorni di Bolzano. La struttura offre agli appassionati la possibilità di giocare a golf circondati da bellissimi vigneti a due passi da Bolzano con veduta sul Gruppo del Catinaccio. Il Golf Club, che prende il nome dal vicino Castello Freudenstein, mette a disposizione un ampio driving range di 240 m di lunghezza con pitching area e putting green, due buche executive e l’assistenza di rinomati professionisti della disciplina.
Presso la struttura è presente un simulatore di golf grazie al quale ci si può esercitare anche virtualmente, scegliendo tra 100 dei più famosi campi del mondo, e rilevare i propri errori con l’aiuto delle macchine fotografiche ad alta velocità. Il Golf Club Castello Freudenstein consente ai golfisti alle prime armi, come a quelli più esperti, di apprendere al meglio tutte le nozioni di gioco attraverso lezioni ed iniziative tenute da istruttori professionisti.

Maggiori informazioni:
Golf Club Castello Freudenstein
associazione sportiva amatoriale Appiano
via Masaccio 6, 39057 Appiano (BZ)
Tel. Segreteria: 0471 660332
Cell.: 339 3271291
Sede amministrativa 0471 300760
Fax: +39 0471 196 85 85
info@golfclubfreudenstein.com

Tour in mtb: da Bolzano ai prati di larice del Salto

Questo itinerario è l’ideale per chi ama la sfida sulla mountain bike: da Bolzano si affrontano salite ripide, si attraversano i prati di larice del Salto e divertenti downhill.

Punto di partenza: via Sarentino, Bolzano – Incrocio con via San Genesio
Punto di arrivo: via Sarentino, Bolzano – Incrocio con via San Genesio
Lunghezza: 41 km
Tempo: 4h e 30min
Punto più alto: 1554 m
Dislivello: 1530 m
Difficoltà: difficile

Questo tour in mountain bike ha inizio lungo la strada per San Genesio, a Bolzano. Si sale ripidamente fino ad un tunnel e si gira a destra per arrivare al Maso Reichrieglerhof. Lasciando il maso sulla destra, lungo la via principale si attraversa un secondo tunnel e si continua a pedalare fino alla biforcazione per Cologna. Si gira a sinistra, si passa il tunnel, e si percorre la via asfaltata n.9 fino al ristorante Locher (Cologna di Sotto/Cologna di Sopra). Dopo il ristorante l’itinerario procede sul sentiero n.2: passato il ristorante Wieser, sul sentiero n.10 si continua verso Salto. Giunti all’altopiano del Salto, il sentiero sbuca nel sentiero n. 17A diretto a Schermoos. Imboccando al parcheggio il sentiero n.5, si sale fino a raggiungere il ristorante Lanzenschuster.

Il percorso di ritorno, si svolge lungo l’itinerario di andata fino a Schermoos; poi si svolta a destra sul sentiero n.7A fino ad arrivare al “Gschnofer Stall”. Si continua quindi sul sentiero n.12, che sbuca nel n.10, ritornando di nuovo al ristorante Locher. Da qui si scende su via asfaltata, si devia a sinistra e si prende il sentiero n.5. Si svolta poi sul sentiero n.5A, si sfocia sul n.6 e si affronta un downhill fino alla strada di Cologna. Si prosegue per un tratto e poi si imbocca a destra, prima del tunnel, la scorciatoia che conduce alla strada di San Genesio. Da qui si scende a sinistra fino al Maso Reichrieglerhof, si passa sulla sinistra l’hotel e si ritorna sulla via principale. Attraversando il tunnel, si raggiunge nuovamente Bolzano.

Nordic Walking in Val Sarentino: gli uomini di pietra

Nei dintorni di Bolzano, la Val Sarentino rappresenta il luogo perfetto dove fare Nordic Walking. Scopri l’escursione agli “uomini di pietra” tra panorami alpini incantati!

Nella stupenda Val Sarentino, che si estende da nord di Bolzano al Passo Pennes, il Nordic Walking ha ormai spopolato. Per chi è un appassionato di questo sport salutare e divertente, che aiuta anche a migliorare la postura, la Val Sarentino offre una rete di bellissimi itinerari di Nordic Walking. Lungo ampie strade sterrate o su stretti sentieri che si snodano tra boschi, laghetti e distese verdi nei dintorni di Bolzano, ognuno potrà decidere dove praticare Nordic Walking, gustandosi a pieno tutto il fascino delle Dolomiti sarentine.
Un’escursione di Nordic Walking da provare è diretta ad uno dei simboli della Val Sarentino: gli “Stoanerne Mandlar” (uomini di pietra).

Punto di partenza: Skihütte sarentina
Arrivo: Stoanerne Mandlar (uomini di pietra)
Tempo: 2h e 30 min
Quota max: 2003 m
Dislivello: 400 m
Difficoltà: facile
Percorso: dalla “Sarner Skihütte” (1614 m), accanto al Maso Auener, si prende il sentiero n.2 che conduce alla Malga Auener (1788 m) e, quindi, al giogo dei prati (1924 m). Arrivati al giogo dei prati, ci si dirige verso sud-est, conquistando la vetta (2003 m) sulla quale si trovano gli “Stoanerne Mandlar”.

BOclassic
31/12/2016 - 31/12/2016

Giovedì 31 dicembre, il giorno di San Silvestro, si svolge nuovamente a Bolzano la gara internazionale di atletica leggera, la BOclassic RaiffeisenAnno dopo anno campioni olimpici ed europeri offrono un affascinantge spettacolo con prestazioni di alto livello lungo il percorso di 1250 mt che attraversa il centro storico di Bolzano. Ogni anno, circa 15.000 persone seguono le gare d'elite. Le donne percorrono una distanza di 5 km mentre il percorso per gli uomini è di 10 km. L'arrivo è previsto in Piazza Walter, dove migliaia di spettatori si radunano per acclamare gli atleti.

 

Per maggiori informazioni: BOclassic Back Office, info@boclassic.it

 

Le partenze sono suddivise in 4 categorie:

  • Gara amatoriale : 5 km

  • Handbike: 5 km

  • Trofeo giovanile: 1,25 km – 2,5 km (a seconda dell’età)

  • Elite: donne 5 km | uomini: 10 km

Distanza donne: 4 giri ciascuno di 1250 m = 5000 m

Distanza uomini: 8 giri ciascuno di 1250 m = 10.000 m

 
Castel Firmiano

Costruito su di un’altura di roccia porfirica a sud –ovest di Bolzano, Castel Firmiano è tra le fortezze più antiche e più grandi dell’Alto Adige. Oggi è sede di uno dei cinque Musei della Montagna di Reinhold Messner, sparsi nelle Alpi centro – orientali. Il museo offre al visitatore una visione d’insieme dell’universo montagna, con quadri, cimeli, reperti naturali e molto altro.

Il castello, grazie alla sua posizione strategica, ebbe un ruolo importante nel suo lungo passato: fu infatti fortezza di frontiera in epoca longobarda. Inoltre, con le sue mura larghe fino a 5 metri, rappresenta uno dei primi esempi di architettura difensiva in territorio altoatesino.

Dopo un importante intervento architettonico il castello è stato adibito a museo: nella “torre bianca” della fortezza è stato allestito un percorso che narra la storia del Castel Firmiano, mentre negli ampi spazi dell’area museale, di circa mille metri quadrati, il tema centrale è l’uomo e la montagna.

Il maniero, oltre a essere un interessante museo per chi ama e rispetta la montagna, è anche una bellissima terrazza da dove poter ammirare uno splendido panorama sulla conca bolzanina, il tutto incorniciato dalle maestose Dolomiti.

Orari d’apertura:

Dalla prima domenica in marzo alla terza domenica in novembre
Dalle ore 10.00 - 18.00
Giovedì giorno di riposo

Ulteriori informazioni:
Castel Firmiano - MMM Firmian
Via Castel Firmiano, 53 - Bolzano
Tel.: +39 0471 631264
info@messner-mountain-museum.it

Rovine di Castel Boymont

Lungo la rinomata Strada del Vino dell'Alto Adige, precisamente nel mezzo di una radura a Missiano, sorgono le rovine dello storico Castel Boymont: splendida fortezza che risplende grazie ad importanti lavori di ristrutturazione e che fa parte dell'emozionante "camminata dei 3 castelli" di Appiano.

Le rovine di Castel Boymont si trovano in mezzo ad una radura sopra il paesino di Missiano, frazione di Appiano sulla Strada del Vino dell’Alto Adige, e sono facilmente raggiungibili a piedi tramite un comodo sentiero. Il maniero venne realizzato non come edificio difensivo, ma come residenza nobiliare e solo marginalmente per il controllo militare della zona.

Il castello fu costruito nel 1235 dai conti Appiano, successivamente venne concesso come feudo ai signori Boymont, da cui prese il nome. La fortezza divenne centro di discussione per contrasti ereditari che sfociarono in un incendio, il quale distrusse gran parte dell’edificio. Dai primi del ‘400 fino agli anni settanta del ‘900 il maniero venne abbandonato e cadde in rovina, fino a quando Fritz Dellago – attuale proprietario – lo restaurò. Lo stile architettonico del castello presenta splendidi tratti costruttivi dello stile altomedievale, ma sono visibili anche elementi del romanico e del gotico.

Oggi, il maniero ristrutturato e consolidato, rappresenta una delle tre mete della famosa “camminata dei 3 castelli” ad Appiano. All’interno dell’edificio troverete una taverna dove potrete fermarvi a bere e a mangiare tipici piatti medievali.

 

Orari d’apertura:
Taverna Boymont
08.04. - 15.11.: ogni giorno dalle ore 11.00 - 17.00
Lunedì giorno di riposo
Gruppi su richiesta

Ulteriori informazioni:
Taverna Boymont
Via Castel d’Appiano 5 - Missiano/Appiano
Tel.: +39 0471 636000
info@schloss-hotel-korb.com

Castel d'Appiano

Il Castello Hocheppan, chiamato anche Castel d’Appiano, sorge in una posizione strategica sopra l’abitato di Appiano a pochi chilometri da Bolzano. È uno dei più importanti manieri dell’Alto Adige, sia per il suo passato storico che per i suoi tesori artistici.

Costruito tra il 1125 e il 1130, in breve tempo Castel d’Appiano diventa una delle più potenti roccaforti di tutta la regione. Il carattere di maniero viene dato dalla torre pentagonale, unica nel suo genere, che sovrasta il castello. Splendidi sono anche gli affreschi nella cappella che risalgono al primo decennio del XIII secolo, in cui vengono illustrate immagini di tradizione locale, tra cui le “mangiatrici di canederli”.

Dopo un lungo e meticoloso restauro il castello è a disposizione degli escursionisti e degli amanti dell’arte. Guide esperte vi accompagneranno a visitare gli splendidi cicli di affreschi della cappella romanica e stuzzicheranno la vostra curiosità con aneddoti interessanti riguardanti la storia castello. Dopo la visita al maniero vi attende il punto di ristoro e un giardino con una vista mozzafiato sull’intera vallata.

Orari d’apertura 2012:
15 marzo - 4 novembre
ogni giorno dalle 10 alle 18
giorno di riposo mercoledì

Visite guidate nella cappella:
ogni giorno dalle ore 10.30 - 17.00
mercoledì giorno di riposo

Ulteriori informazioni:
Castel d’Appiano
Tel. +39 0471 636081
info@hocheppan.com

Castello di Salorno

Fascino e mistero al Castello di Salorno, protanista di una fiaba dei fratelli Grimm. Eretto su di un'altura domina la Bassa Atesina. Raggiungibile a piedi, ospita eventi e manifestazioni culturali.

Il Castello di Haderburg, chiamato anche Castello di Salorno, risale all’epoca medioevale e sorge su di uno sperone roccioso che domina l’omonimo paese nella Bassa Atesina. Il forte è uno dei monumenti più importanti della regione, tanto che la sua bellezza e il suo fascino hanno conquistato anche i famosi fratelli Grimm, che nella loro saga “la vecchia cantina di vini vicino a Salorno”, ambientano la loro storia proprio tra queste rovine.

Il castello fu commissionato dai conti di Salorno nel XIII secolo, cambiò diversi proprietari nel corso degli anni, fino a quando nel XVII secolo fu acquistato dalla famiglia Conti Zenobio – Albrizzi. L’attuale proprietario il Barone Albrizzi, con l’aiuto della Provincia di Bolzano ha realizzato la consolidazione e il restauro dell’intera struttura.
Molto suggestiva la posizione del castello di Salorno, costruito su due speroni di roccia collegati da un ponte levatoio: un’ottima postazione difensiva e di difficile accesso. Il maniero oggi è raggiungibile in venti minuti a piedi tramite un ripido percorso lungo 890mt, che porta il nome di “sentiero dei visioni”. La fortezza al suo interno ospita anche vari eventi culturali e manifestazioni.

Orari d’apertura:
aprile - ottobre
venerdì, sabato e domenica: dalle ore 10.00 - 20.00

Gruppi con più di 15 persone possono visitare il castello anche in altri giorni solo su prenotazione al numero +39 334 2516694.

Castel Roncolo

Castel Roncolo, è detto anche il maniero illustrato per i suoi affreschi. Usato fin dai romani come fortezza, ospita oggi mostre ed eventi.

Castel Roncolo si erge su uno sperone di porfido all’ingresso della Val Sarentino a picco sul torrente Talvera. Utilizzato sempre come residenza, il castello è stato più volte ampliato e restaurato mantenendo intatto il suo carattere medioevale. Il maniero è conosciuto per l’esteso ciclo di affreschi raffiguranti gli aspetti della vita e della cultura cortese, che gli valgono il soprannome di “Maniero Illustrato”.

Castel Roncolo, costruito nel 1237, godeva di una posizione strategicamente favorevole in quanto permetteva di controllare la strada che da Bolzano attraversava, verso nord la Val Sarentino. Per la sua strategica posizione fu utilizzata già dai romani come fortezza. Sulle rovine dell’antico baluardo, fu fatto costruire dai signori di Vanga l’attuale castello. Il palazzo era dotato inoltre di servizi igienici e di una cisterna per l’acqua piovana. 

Il palazzo era inoltre dotato di comodità moderne, come i servizi igienici e una cisterna per raccogliere l’acqua piovana.

Oggi il Castel Roncolo in Val Sarentino, nelle sue sale e nella splendida corte ospita manifestazioni culturali e mostre, oltre che interessanti visite guidate agli splendidi affreschi.

Orari d’apertura
Dal martedì alla domenica
dalle ore 10:00 alle 18:00 (ultima entrata ore 17:30)
Il 24/12, 25/12, 31/12 e il 01/01 il castello rimarrà chiuso

Visite guidate
Ogni giorno alle ore 16:00 guida al castello in lingua italiana

Ulteriori informazioni:
Castel Roncolo
Sent. Imp. Francesco Giuseppe - Bolzano
Tel.: +39 0471 329808
runkelstein@runkelstein.info

Lago di Caldaro

Il lago di Caldaro è il più grande lago alpino dell’Alto Adige e si estende in una conca a sud della città di Bolzano, tra il massiccio della Mendola e il Monte di Mezzo. Molto frequentato d’estate, offre impianti balneari, strutture ricettive e posteggi per le barche a vela.

Il lago di Caldaro è balneabile: grazie alla sua profondità media di soli 4 m, infatti, la temperatura dell’acqua in primavera si aggira attorno ai 17° - 19° C, e nei mesi più caldi di luglio ed agosto può perfino raggiungere i 28°C. Gli appassionati di sport d’acqua possono praticare windsurf e barca a vela grazie alla particolare brezza che soffia sulla sua superficie. Ma se lo sport non è il vostro forte c’è anche la possibilità di fare anche una romantica gita con la barca a remi!

Nella parte sud del lago, lungo la riva, si trova anche un percorso naturalistico, circondato da canneti e piccoli ponti di legno: un’avventura per tutta la famiglia!

Castel Corba

Il Castel Corba, è un bellissimo castello medioevale, sorge su di un altura sopra la frazione di Missiano nel comune di Appiano e dispone di un bellissimo panorama su tutta la vallata sottostante.

Acquistato dalla famiglia Dellago nei primi anni del ‘900, oggi la splendida fortezza di Castel Corba è stata trasformata in un’azienda agricola e l’interno del palazzo è stato tramutato in un ristorante rinomato e in un lussuoso hotel.

Castel Corba è stato costruito nella stessa epoca del vicino Castel Boymont, verso il 1236 dalla famiglia Korb, in seguito la proprietà passò come feudo a diverse famiglie nobiliari che ne modificarono leggermente la struttura. Nato come una piccola rocca con torre quadrangolare, suddiviso in 5 piani, fu successivamente ampliato con edifici in stile romanico.

Il castello merita sicuramente una visita innanzitutto per l’ottimo ristorante che si trova all’interno con una cantina fornita di vini pregiati e per le romantiche camere dell’hotel.
Ė facilmente raggiungibile  con la passeggiata “ai 3 castelli di Appiano” che permette di visitare oltre a Castel Corba, anche Castel Boymont e Castel d’Appiano. 

Informazioni:

Castel Corba
Famiglia Dellago
Via Castel d’Appiano, 5 
39050 Missiano/Appiano (BZ)

Tel. +39 0471 636000
Cell: +39 333 1503760
Fax: +39 0471 636033
info@schloss-hotel-korb.com

 

X Questo sito utilizza Cookies propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza di navigazione, secondo le tue preferenze. Se continui la navigazione o chiudi questo banner, accetti implicitamente il loro utilizzo. Per maggiori informazioni Privacy e Cookie Policy