Ski area Marmolada

La Marmolada, chiamata anche “Regina delle Dolomiti”, è uno dei comprensori sciistici più belli e panoramici delle Dolomiti. Grazie alle sue lunghe piste, innevate da novembre fino a maggio, da la possibilità allo sciatore di godersi la neve e intraprendere le varie specialità sportive, dallo sci di fondo al fuori pista e allo sci alpinismo.

La ski area della Marmolada offre l’opportunità di praticare varie specialità sciistiche: discesa, fondo, sci alpinismo, snowboard, telemark, carving e fuori pista.

Qui è possibile trovare una delle più belle e spettacolari piste del mondo, amata molto dagli appassionati di discesa, la “Bellunese”: 12 km su un dislivello da record. La pista inizialmente si sviluppa sul ghiacciaio, parte da 3300 metri e scende fino a 1500 metri, e qui la neve è quasi sempre favolosa. Per raggiungerla si utilizza la famosa funivia che parte da Malga Ciapela, suddivisa in tre tronconi, che consente di arrivare a Punta Rocca in 12 minuti.

Per gli amanti dello sci di fondo o per chi semplicemente vuole rimanere a stretto contatto con la natura, da Malga Ciapela si snodano diversi circuiti ad anello di vari chilometri e difficoltà. Se invece vi incuriosisce l’idea di esplorare la zona in modo originale, con gli sci ai piedi, potrete scegliere i vari skitour: Tour della Marmolada, Sellaronda e Giro della Grande Guerra.

La Marmolada non è la meta ideale solo per gli appassionati dello sci, ma offre un’ampia varietà di attività alternative; gli amanti della storia non devono mancare la visita al Museo della Grande Guerra di Serauta che custodisce numerosi  reperti della Prima Guerra Mondiale, riemersi dal ghiacciaio nel corso dei vari anni. Trincee, camminamenti, gallerie e postazioni fanno rivivere le difficili e dolorose condizioni della Grande Guerra. Chi invece desidera provare l’emozionante sensazione di prendere la funivia e giungere a Punta Rocca avrà la possibilità di soffermarsi a visitare la grotta – cappella che ospita la statua della Madonna “Regina delle Dolomiti”, consacrata da Papa Giovanni Paolo II, e la nuova terrazza panoramica, la più alta delle Dolomiti. Chi preferisce rimanere nel fondovalle ha la possibilità di intraprendere diverse passeggiate, sia a piedi che con le ciaspe, attraverso i vari itinerari della Val Pettorina. Suggestive poi sono le cascate di ghiaccio nelle Gole dei Serrai di Sottoguda, amate dagli Ice-Climbers ma consigliate anche per romantiche passeggiate.

X Questo sito utilizza Cookies propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza di navigazione, secondo le tue preferenze. Se continui la navigazione o chiudi questo banner, accetti implicitamente il loro utilizzo. Per maggiori informazioni Privacy e Cookie Policy