Sci

Scopri dove praticarlo

Il Trentino Alto Adige è la patria dello sci: bellissime piste di vari livelli di difficoltà, moderni impianti di risalita, il tutto circondato da una coltre di candida neve.

Sciare in Trentino Alto Adige sarà un esperienza unica e indimenticabile! La scelta è praticamente illimitata, tantissimi sono i comprensori sciistici, molti inseriti anche nel carosello del Dolomiti SuperSki: 12 differenti zone sciistiche e più di 1200 km di piste, un vero e proprio paradiso per gli amanti dello sci! Piste di ogni difficoltà, facili per i principianti, fino a quelle nere per i più esperti e spericolati; anche i più piccolini potranno muovere i primi passi sugli sci, seguiti da pazienti maestri, nei numerosi e attrezzatissimi campi scuola.
Oltre alle piste da discesa, il Trentino Alto Adige offre moltissime piste da fondo, uno sport che continua ad attrarre schiere di appassionati, anche perché chi lo pratica può apprezzare appieno tutto il fascino della montagna in inverno: boschi e vallate innevati, immersi nel silenzio e lontani dalle affollate piste da discesa.
Numerosi e bellissimi sono gli itinerari che la regione offre per chi ama lo sci alpinismo; è così possibile riscoprire la montagna più autentica, proprio come coloro che usavano gli sci per spostarsi in questo ambiente naturale prima che comparissero gli impianti di risalita!

Dove fare Sci

Skitour dei Forti

125 km di piste e di puro divertimento tra le roccaforti della Grande Guerra: questo è lo Skitour dei Forti che, unendo la Ski area Folgaria/Fiorentini e lo Ski Center Lavarone, regala da sempre a tutti gli sportivi una stagione invernale e sciistica senza paragoni.

Lo Skitour dei Forti rappresenta la più importante attrattiva sciistica sugli Altipiani Trentini di Lavarone, Folgaria e Luserna.
Nato dall’unione dei comprensori di Folgaria/Fiorentini e Lavarone, lo Skitour dei Forti offre ben 125 km di piste sulle quali intraprendere un vero e proprio viaggio nella storia, sciando tra le fortezze austro-ungariche della Prima Guerra Mondiale.

Questo grande carosello, immerso nella bellezza intatta del paesaggio trentino, garantisce divertimento e svago ad ogni livello, sia ai principianti che agli esperti dello sci alpino, e piste sempre in condizioni ottimali, grazie anche al moderno sistema di innevamento programmato.
La presenza di 37 impianti di risalita, inoltre, rende ogni spostamento lungo questo skitour in Trentino efficiente e veloce.
Tutti gli amanti dello sport sulla neve e dell’inverno attivo sulle Dolomiti, trovano qui l’occasione per trascorrere giornate indimenticabili, tra i grandi emblemi della storia mondiale e panorami mozzafiato.

"Giro delle Cime"

Il “Giro delle Cime” in Alta Pusteria si snoda per 30 km tra il Monte Elmo, la Croda Rossa, il Passo Monte Croce e il comprensorio della Val Comelico. Con questo lungo giro si percorrono alcune delle più belle piste della zona e gli spostamenti da un punto all’altro si effettuano comodamente in navetta.

Il Giro delle Cime è un entusiasmante itinerario ad anello che si svolge tra le meravigliose Dolomiti di Sesto, nell’area sciistica dell’Alta Pusteria. Un percorso di 30 km che si intraprende per qualche tratto con lo skibus e che tocca le zone del Monte Elmo, di Croda Rossa, di Passo Monte Croce e del comprensorio della Val Comelico.

Lo skitour ha inizio da San Candido: dal centro si raggiunge con la navetta la stazione a valle del Monte Elmo (2200 m di altitudine, punto più alto di questo skitour in Alta Pusteria). Da qui si scende fino a Sesto dove con uno ski bus si arriva alla Croda Rossa; dopo una breve pausa, si giunge a Passo Monte Croce, si discende lungo la pista Mark Girardelli e si prosegue in direzione della Val Grande.
Il percorso continua raggiungendo il comprensorio della Val Comelico con lo skibus e da qui si sale in vetta prendendo la seggiovia Col d’la Tenda. Dopo un’altra divertente sciata, la navetta conduce alla pista Signaue, per poi tornare al Monte Elmo. Scendendo lungo la pista Helmissimo in direzione di Versciaco, si torna infine con lo skibus alla stazione ferroviaria di San Candido.

Skitour Lagazuoi

Il tour sciistico in Alto Adige parte dall’Alta Badia, giunge al Passo Falzarego e porta in vetta al Lagazuoi: qui inizia il vero divertimento tra discese da brivido, in particolare sulla pista dell’Armentarola, e tratti in minor pendenza con vista panoramica.

Lo skituor Lagazuoi, sullo sfondo delle splendide Dolomiti ladine, è un’interessante escursione che unisce il divertimento lungo le piste da sci all’incontro con la storia e le bellezze naturali dell’Alta Badia.

Questo splendido skitour in Alta Badia parte dalle località di Badia, Colfosco, Corvara, La Villa e La Val e permette di raggiungere con gli sci o con il bus la località Armentarola/San Cassiano (1600 m); da qui con i mezzi pubblici ci si dirige al Passo Falzarego (2105 m). Dal Passo la funivia fa salire velocemente sulla cima del Lagazuoi (2800 m), dalla quale si può godere di una vista spettacolare verso le Tofane e la Marmolada.
Si discende quindi sugli sci la pista Lagazuoi (lunghezza: 3,5 km; dislivello: 600 m)che conduce al Passo Falzarego e da qui la pista Armentarola (lunghezza: 7,5 km; dislivello: 1130 m), che porta a Sass Dlacia tra tratti in forte pendenza e tratti più dolci.
Dalla località di Sass Dlacia con un servizio traino a cavallo si raggiunge lo skilift Armentarola che riconduce al carosello sciistico.

Skitour Gardena Mondiali 1970

Questo fantastico itinerario sciistico lungo le piste gardenesi può partire da Ortisei, Selva Val Gardena o Santa Cristina e attraversa alcune tappe dei Mondiali di sci del 1970: un’occasione unica per divertirsi respirando un’atmosfera da campioni.

Lo skitour in Val Gardena si sviluppa lungo le mitiche piste dei mondiali di sci del 1970.
Si può scegliere di partire da Ortisei, da Selva o da Santa Cristina, per arrivare sul Seceda e cominciare con una discesa sui tracciati della nota “Südtirol Gardenissima”.

Presso la stazione del Col Raiser si prende la funicolare sotterranea “Val Gardena Ronda Express” punto di collegamento tra i comprensori Sochers/Ciampinoi e Col Raiser/Seceda.
A Santa Cristina con le seggiovie o lo skilift si giunge sul Mont Sëura, dove si trova un’avventurosa serie di piste, che attraversano Plan de Gralba e Passo Sella, per tornare poi al Ciampinoi e affrontare il tracciato di slalom gigante sul quale nel 1970 vinse i Mondiali Karl Schranz.
Lo skitour continua alla Dantercepies, poi raggiunge Selva e la pista della libera femminile “Cir”, per risalire al Ciampinoi e proseguire sulla “Saslong”, teatro della vittoria di Bernhard Russi nel ‘70.
Con la funicolare ci si riporta a Col Raiser e successivamente con la seggiovia sul Seceda dove una fantastica discesa di 9 km riporta a Ortisei, punto d’arrivo di questo suggestivo skitour altoatesino.

Skitour Panorama

Il fantastico skitour Panorama in Val di Fassa comprende oltre 25 km di piste e si sviluppa tra gli impianti sciistici di Buffaure e di Ciampac. L’itinerario si conclude con un’avventurosa pista nera.

L’itinerario sciistico in Val di Fassa, che unisce le ski area di Ciampac e Buffaure, si sviluppa da Pozza di Fassa ad Alba di Canazei, offrendo più di 25 km di piste, tanto svago e panorami incredibili sul Catinaccio, il Latemar, il Sassolungo.

Il punto di partenza dello skitour è Pozza di Fassa da dove si prende la telecabina per salire velocemente fino alla stazione a monte del Buffaure. Durante il tragitto si possono ammirare le meravigliose creste rocciose del Latemar e del Catinaccio. Dalla stazione a monte si scende per prendere la seggiovia Col de Val Vacin e, spostandosi tra fantastiche vedute che si aprono verso la Val San Nicolò e la catena dei Monzoni, si raggiunge la Val Jiumela. In seguito, sempre in seggiovia, si risalgono i declivi innevati della vallata per arrivare a Sella Brunech, a 2428 m di quota. Qui ci si può scatenare scendendo sui tracciati che percorrono la mitica conca del Ciampac, al cospetto del Sass Pordoi, e giungere infine ad Alba di Canazei avventurandosi lungo una delle piste nere più belle delle Dolomiti, la nota “pista del bosco”.

Skitour delle Streghe

Divertente e magico skitour per tutta la famiglia all’Alpe di Siusi attraverso sette diverse tappe. Tanti i giochi e le attrazioni del giro dove rivivono le leggende sulle inquietanti e dispettose streghe dello Sciliar.

Si tratta di un avventuroso itinerario sciistico pensato per il divertimento di grandi e piccini, che si lega alle storie e alle leggende locali riguardanti le streghe dello Sciliar.
Lo skitour dell’Alpe di Siusi, a cui si può accedere da Ortisei, da Compaccio e da Spitzbühl, attraversa sette stazioni diverse e tocca alcuni dei luoghi più suggestivi della zona: Spitzbühl (1935 m), Panorama (2009 m), Punta d’Oro (2249 m), Piz (2005 m), Bullaccia (2130 m).
È costellato di varie attrazioni come lo spassosissimo tunnel di neve ad ostacoli. Il punto di partenza è raggiungibile sia con la cabinovia Alpe di Siusi, che con l’ovovia Ortisei-Alpe di Siusi.
Durante l’itinerario si respira tutta la magia e il mistero di un tempo lontano in cui, si narra, questo splendido altopiano era abitato da streghe e da altri personaggi incantati. Lo skitour delle Streghe rappresenta quindi una preziosa occasione per trascorrere una divertentissima giornata sulla neve con tutta la famiglia, alla scoperta di leggende e tradizioni locali.

Filtra per zona

  • Altipiani Trentini (1)
  • Alta Pusteria (1)
  • Alta Badia - Val Badia (1)
  • Val Gardena (1)
  • Val di Fassa (1)
  • Alpe di Siusi - Castelrotto (1)

Richiedi il Catalogo

Richiedi il catalogo della vacanza. Gratis, direttamente a casa tua!

X Questo sito utilizza Cookies propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza di navigazione, secondo le tue preferenze. Se continui la navigazione o chiudi questo banner, accetti implicitamente il loro utilizzo. Per maggiori informazioni Privacy e Cookie Policy