Alto Garda: Garda Trentino e Valle di Ledro

L’Alto Garda e la Valle di Ledro sono luoghi in cui relax, sport, buona cucina e cultura si uniscono a splendidi panorami, coronati dal meraviglioso lago di Garda.

Il Garda Trentino abbraccia la parte più a nord del lago di Garda, mentre la Valle di Ledro è situata vicino alla nota località di Riva del Garda. Il territorio si distingue per la sua varietà, unendo tipici paesaggi alpini ad una vegetazione mediterranea, permettendo, così, di praticare un’infinità di attività diverse.

Gli splendidi laghi di Garda e di Ledro si lasciano solcare dai windsurf, le vele e le barche, sospinte dal costante vento che soffia sull’acqua cristallina. A Riva del Garda c’è chi nuota vicino alla sponda, chi si immerge per scoprire i segreti dei fondali lacustri: non stupisce davvero che siano mete frequentatissime e famose in tutta Europa.
Affacciati sul lago del Garda ci sono anche i climbers che si arrampicano sulla roccia e sono davvero numerosi i percorsi attrezzati, le vie e le ferrate a disposizione per chi ama le salite da brivido.
Per gli amanti della mountain-bike ogni giorno è un’avventura diversa pedalando lungo i numerosi percorsi sterrati che si snodano tra i laghi e le montagne e che presentano un dislivello compreso tra i 65 e i 2000 mt.

L’escursionismo e il trekking sono altre attività con cui esplorare l’incantevole territorio dell’Alto Garda e della Valle di Ledro, scegliendo ad esempio tra i 100 km di percorsi all’interno del Nordic Fitness Sport Park ad Arco o il “Trekking delle Meraviglie”.
Nella stagione invernale il divertimento continua sulla neve: con le ciaspole sul Monte Baldo, con gli sci sul vicino Monte Stivo e lungo le piste per il fondo a Val Concei.

Il relax in Alto Garda si può trovare lungo le rive del lago di Garda, distesi su spiagge bianche di ciottoli e attrezzate per i bagni di sole, o anche seduti a tavola davanti a un piatto di pesce o di carne salada, condito con olio extravergine DOP e accompagnato da un ottimo vino.
Il Garda Trentino è anche una terra ricca di cultura, che si incontra visitando i castelli, i musei  e i bellissimi palazzi di epoca rinascimentale, e un luogo di eventi musicali e sportivi, come il Bike Festival e il Bike Transalp.

Via ferrata Cima Capi

La via ferrata Cima Capi è un’escursione di medio-facile livello che dalla frazione di Biacesa di Ledro e lungo sentieri, gradini rocciosi e appigli naturali permette di raggiungere Cima Capi.

L’itinerario ha inizio nei pressi dell’abitato di Biacesa di Ledro, dal quale ci si dirige poi in direzione nord-est e si imbocca il “Sentiero del Bec”n° 470. Si prosegue poi lungo la via ferrata Susatti n° 405 e si scala la montagna verso est, immersi in un suggestivo ambiente naturalistico caratterizzato da sottobosco e aree panoramiche. La via si snoda su agevoli rocce lungo i resti di camminamenti, tunnel e fortificazioni austriache della Prima Guerra Mondiale, dai quali si possono ammirare scenari straordinari del Lago di Garda e dei centri abitati di Arco e Riva. Si tratta di una via ferrata in ottimo stato e ben attrezzata, con gradini in alcuni tratti, in certi punti un po’ esposta, ma con utili appoggi naturali.

Raggiunta la cima diverse sono le vette dolomitiche che si possono ammirare, guardando a nord-ovest troviamo il gruppo Adamello-Presanella e quello delle Dolomiti di Brenta, mentre a est si vede il gruppo del Monte Baldo. Procedendo sempre sulla via n° 405 in cresta si raggiunge il bivio dal quale si prende a sinistra la via ferrata Foletti n°460. Lungo questa via si arriva poi in breve tempo nei pressi del Bivacco Arcioni.

Lago di Tenno

Bell’itinerario per bici da corsa da Riva del Garda al Lago di Tenno: i diversi panorami che accompagnano la pedalata meritano davvero una sosta per qualche scatto fotografico!

Punto di partenza: Riva del Garda
Lunghezza: 23 km
Tempo: 3h
Dislivello: 567m
Difficoltà: medio

Il tour in biciletta da corsa per il Lago di Tenno, comincia da Riva del Garda. Dal centro si prende Via Ardaro e si procede fino ad arrivare a San Giacomo. Al cartello dello “stop” si svolta a sinistra, seguendo le indicazioni per il Lago di Tenno e proseguendo in salita su comodo fondo asfaltato. Si passa per la località di Pranzo e si continua dritti sempre in direzione del Lago di Tenno. Arrivati al lago, ci si può concedere una sosta per ammirare l’incantevole panorama.

Si riprende quindi l’itinerario dal Lago di Tenno, scendendo verso il centro di Ville del Monte e di Tenno, dove si gode di viste molto suggestive sul Lago di Garda. La pedalata prosegue fino alla località di Varone, da dove si prosegue per Riva del Garda, svoltando a sinistra poco prima della rotonda in “via Primo Maggio”. Si imbocca poi la prima via a destra fino ad arrivare ad un semaforo: qui si svolta a sinistra e si imbocca la prima strada a destra e, al suo termine si gira ancora a destra, poi si continua dritti fino alla strada principale. Si svolta a destra e alla rotonda si prende la terza uscita, arrivando in breve al punto di partenza dell’itinerario.

Club Ippico S. Giorgio

Situato ad Arco, il Club Ippico S. Giorgio è l’ideale per imparare ad andare a cavallo nel Garda Trentino, perfezionarsi nella disciplina o entrare a far parte della squadra agonistica del club.

Il Club S. Giorgio si trova ad Arco, immerso nel verde del Garda Trentino, ed offre agli amanti dell’equitazione la possibilità di apprendere la disciplina ed entrare nel mondo agonistico del salto ad ostacoli. La scuola di equitazione del Club Ippico S. Giorgio, che si avvale di istruttori preparatissimi, offre lezioni a giovani e adulti, mettendo a disposizione pony idonei per gli allievi più piccoli.

A chi fosse interessato al mondo agonistico del salto ad ostacoli, invece, il Club Ippico S. Giorgio ad Arco dà l’occasione di entrare a far parte della squadra e gareggiare ai concorsi ippici di tutt’Italia, grazie ad un corso base di 8 mesi. Numerosi, inoltre, i servizi e le strutture a disposizione: dal pensionamento di cavalli in box o paddok per cavalli sportivi, alla scuola di equitazione all’inglese, all’addestramento e presentazione in gare di puledri per salto ad ostacoli. Non mancano numerosi spazi verdi e campi per l’addestramento, l’allenamento per il salto ad ostacoli e per le escursioni (della durata da una a quattro ore).

Maggiori informazioni:
Club Ippico San Giorgio
38062 Loc. S.Giorgio - Arco
Tel: +39 348 4438307
Fax: +39 (0464) 556942
E-mail: info@clubippicosangiorgio.it

 

Nordic Walking Arco Park

Situato nella località di Arco, nell’Alto Garda, il bellissimo parco di Nordic Walking offre 13 itinerari diversi, per un totale di 100 km tutti da camminare. Leggi di più!

Chi ama praticare questa piacevole disciplina sportiva troverà al Nordic Walking Arco Park il luogo ideale per fare bellissime escursioni in Alto Garda.
Il Parco di Nordic Walking in Trentino offre infatti 100 km di itinerari, che si sviluppano nei dintorni di Arco, toccando sia alte quote che altitudini più moderate, come quelle del Lago di Garda, con un dislivello totale di 2648 m. I 13 percorsi presentano lunghezza, dislivello e difficoltà diverse, accontentando così le esigenze di principianti ed esperti di Nordic Walking. La segnaletica di colore diverso e i cartelli con indicazioni sempre ben visibili, consentono di percorrere ogni sentiero nel modo più sicuro ed orientato possibile.
I 13 itinerari del Nordic Walking Arco Park hanno 3 punti di partenza differenti (Prabi, Malga Zanga sul Monte Velo, San Giovanni al Monte) provvisti di tabelloni con la mappatura dell’intera area.

Dati tecnici dei 13 percorsi:

  1. Giro punta del lago
    (punto di partenza: Arco e dintorni/lunghezza: 15,7 km/dislivello: 92 m/tempo: 3h e 51min/difficoltà: difficile)
  2. Giro del ponte Romano
    (punto di partenza: Arco e dintorni/lunghezza: 7,3 km/dislivello: 35 m/tempo: 1h e 47min/difficoltà: facile)
  3. Giro delle fontane
    (punto di partenza: Arco e dintorni/lunghezza: 10,1 km/dislivello: 315 m/tempo: 2h e 59min/difficoltà: difficile)
  4. Giro delle fontanelle
    (punto di partenza: Arco e dintorni/lunghezza: 3,9 km/dislivello: 147 m/tempo: 1h e 12min/difficoltà: facile)
  5. Giro de Baon
    (punto di partenza: Arco e dintorni/lunghezza: 6,9 km/dislivello: 233 m/tempo: 2h e 04min/difficoltà: medio)
  6. Giro delle Cave
    (punto di partenza: Arco e dintorni/lunghezza: 6,0 km/dislivello: 239 m/tempo: 1h e 50min/difficoltà: medio)
  7. Giro dei Prai de Gom
    (punto di partenza: San Giovanni al Monte/lunghezza: 6,8 km/dislivello: 167 m/tempo: 1h e 52min/difficoltà: facile)
  8. Giro Malga Zanga I
    (punto di partenza: Monte Velo/lunghezza: 3,9 km/dislivello: 166 m/tempo: 1h e 13min/difficoltà: facile)
  9. Giro del due Sassi
    (punto di partenza: Monte Velo/lunghezza: 7,5 km/dislivello: 217 m/tempo: 2h e 02min/difficoltà: medio)
  10. Giro delle malghe
    (punto di partenza: Monte Velo/lunghezza: 8,9 km/dislivello: 250 m/tempo: 2h e 24min/difficoltà: medio)
  11. Giro Prato Saiano
    (punto di partenza: Arco e dintorni/lunghezza: 7,6 km/dislivello: 49 m/tempo: 1h e 50min/difficoltà: facile)
  12. Giro di Laghel
    (punto di partenza: Arco e dintorni/lunghezza: 8,5 km/dislivello: 317 m/tempo: 2h e 33min/difficoltà: medio)
  13. Giro salt de la cavra
    (punto di partenza: Arco e dintorni/lunghezza: 8,6 km/dislivello: 421 m/tempo: 2h e 53min/difficoltà: difficile)
Altogarda Golf Club

Prima struttura dell’Alto Garda dedicata a questo sport estivo, l’Altogarda Golf offre un bellissimo campo pratica dove il divertimento si incontra con la natura delle Dolomiti.

Altitudine: 90 mslm
Strutture: driving range, pitching green, putting green
Stagione: tutto l’anno
Giorno di chiusura: nessuno

Si tratta del luogo ideale per chi ama il golf sul Lago di Garda e la natura: l’Altogarda Golf offre un campo pratica ideato in base ai migliori standard contemplati dalla Federazione Italiana Golf Club ed è la prima struttura golfistica della zona dell’Alto Garda.
L’Altogarda Golf mette a disposizione di principianti e professionisti un driving range, un pitching green e un ampio putting green dove potersi allenare circondati dagli inconfondibili panorami delle Dolomiti. Aperta tutto l’anno la struttura possiede una Scuola di Golf grazie alla quale i meno esperti potranno raggiungere ottimi livelli di impostazione base nel gioco lungo, corto e putter e i golfisti più navigati migliorare e correggere la propria tecnica nel dettaglio con l’aiuto di istruttori professionisti.

Maggiori informazioni:
Altogarda Golf - Sede Legale
Via Dante, 14/A
38066 Riva del Garda
tel: +39(0464)991137
email: segreteria@altogardagolf.it

Scuola di parapendio: Volo Libero Alto Garda

Per vivere una vacanza davvero speciale, la scuola di Volo Libero Alto Garda ti accompagna in alto… nel cielo del Trentino con il parapendio. Scopri tutte le proposte e i corsi!

Volo Libero Alto Garda ti invita a vivere un’appassionante avventura in parapendio in Alto Garda, godendo di tutta la bellezza del Trentino e delle Dolomiti con “la testa tra le nuvole”. Nata nel 1990, la scuola di parapendio Volo Libero Alto Garda è stata una tra le prime a diffondere la disciplina in Italia e oggi offre a tutti gli appassionati la possibilità di provare questa esperienza davvero unica. Le proposte di volo in parapendio in Alto Garda sono molte e la scuola mette a disposizione l’esperienza e la professionalità di istruttori altamente qualificati. Volo Libero Alto Garda propone: voli biposto, per provare l’esperienza di volo senza iscriversi ai corsi; corso base, grazie al quale si apprendono le nozioni principali di pilotaggio del parapendio, svolgendo anche una parte pratica; corso di perfezionamento, per affinare le tecniche di decollo, pilotaggio e atterraggio; corso biposto, per ottenere l’abilitazione di trasporto del passeggero; corso SIV, riservato ai piloti già praticanti che vogliono migliorare la gestione dell’ala con la simulazione guidata. Se desiderate un’esperienza indimenticabile durante la vostra in Trentino, il parapendio ve la farà… volare!


Maggiori informazioni:
Arcobaleno Fly
Via Ravazzone, 87 - Mori (TN)
tel. +39 348 7097989
info@arcobalenofly.com

Scuola di parapendio: Ali Azzurre Trentine

Ti piacerebbe provare l’ebbrezza del volo in parapendio in Trentino? Il club Ali Azzurre Trentine di Mori, vicino Rovereto e il Lago di Garda, è pronto a guidarti tra le nuvole, mostrandoti le Dolomiti dall’alto!

Il club “Ali Azzurre Trentine” si trova a Mori, a dieci chilometri dal Lago di Garda, ed è uno dei principali punti di riferimento per il volo in parapendio in Trentino. Sia a chi ha già provato l’ebbrezza del volo sia a chi è alle prime armi, Ali Azzurre Trentine garantisce un’esperienza indimenticabile e un’occasione unica per osservare le meravigliose Dolomiti e i suoi paesaggi da un’altra prospettiva. Il club di parapendio di Mori in Trentino propone diversi tipi di volo:
- “atterraggio Vinchel” (quota 200m); note: brezza in atterraggio, al mattino da est, nel pomeriggio da ovest a partire dalle 12.00 circa. Nel pomeriggio estivo la brezza può essere sostenuta.
- “decollo Nomesino” (quota 930m); note: praticabile tutto il giorno in inverno, mentre in estate solo al mattino fino alle ore 13.00 circa; facile; di medie dimensioni; inclinazione medio/bassa.
- “decollo Somator 1” (quota 1265m); note: praticabile tutto il girono in inverno, mentre in estate solo al mattino fino alle ore 13.00 circa; media difficoltà; piccole dimensioni; inclinazione elevata; adatto a piloti con esperienza, sconsigliato ad allievi.
- “decollo Somator 2” (quota 1280m); note: praticabile tutto l’anno; caratterizzato da un pianoro subito sotto al decollo; da non praticare con condizioni termiche o dinamiche scarse; media difficoltà; piccole dimensioni; inclinazione lieve; adatto a piloti con esperienza, sconsigliato ad allievi.

Maggiori info:
Ali Azzurre Trentine
Via della Cooperazione, 18
38065 Mori (TN)
tel. +39 0464 802999
info@aliazzurretrentine.it

Pescare nel Lago di Garda e nel Garda Trentino

Il Garda Trentino è la meta ideale per pescare e rilassarsi sulle sponde di fiumi, torrenti e laghi. Il Lago di Garda offre ben 40 specie di pesci, tra cui il pregiato carpione.

Per praticare la pesca, il Garda Trentino offre molti luoghi suggestivi dalle acque limpide e pescose, dove famiglie e appassionati possono trascorrere piacevoli giornate.
Presso il fiume Sarca si aprono molte forre naturali, in particolare nella zona delle Marocche di Dro, nelle quali hanno trovato il loro habitat naturale alcune specie di trote lacustri.
A pochi chilometri da Riva del Garda, la gola del Limarò, che da Tione si estende fino a Sarche, è un altro suggestivo sito di pesca del Garda Trentino.

Il Lago di Garda è un importante punto di riferimento per i pescatori del Garda Trentino: qui, infatti, si pratica attivamente la pesca sportiva e le sue acque sono abitate da 40 specie di pesci, tra cui il carpione (un salmonide che si pesca solo nel Lago di Garda), la trota, il lavarello, la sarda lacustre, l’anguilla, il cavedano e il persico.
Nel Lago di Garda si pesca tutto l’anno, tranne che nei periodi di divieto per alcune specie.
Per pescare al Lago di Garda è sufficiente la licenza di pesca o la licenza turistica, poiché si tratta di acque demaniali.

Pescare in Valle di Ledro

La zona principale di pesca in Valle di Ledro è il bellissimo Lago di Ledro, nelle cui acque turchesi nuotano le trote fario, iridee e marmorate, il persico e la carpa.

Poco distante dal Lago di Garda, in Trentino, la Valle di Ledro è il luogo ideale per trascorrere una vacanza attiva in mezzo alla natura.
Tra le molte attività che si possono svolgere tra le Dolomiti della Valle di Ledro in Trentino, la pesca è una tra le più apprezzate: con la famiglia o in solitaria, sulle sponde di un lago o di un torrente, pescare in Valle di Ledro è il modo più divertente e rilassante per trascorrere le giornate in montagna.

In questa splendida valle del Garda Trentino, la principale zona di pesca è il Lago di Ledro, a 650 m di quota. Le acque trasparenti del Lago di Ledro sono ricche di varie specie di pesci, tra cui la trota fario, iridea e marmorata, il persico, la carpa, la tinca, l’anguilla, il luccio e il coregone.

Per poter pescare nella Valle di Ledro, in Trentino, è necessario essere in possesso di un permesso, giornaliero o settimanale, acquistabile presso l’Ufficio Turistico, nei negozi e bar convenzionati.

Attualmente non abbiamo trovato alcun evento da proporti, torna a trovarci

Castel Drena

La fortezza trentina di Drena, eretta durante il XII secolo a seguito del restauro da parte della Provincia Autonoma di Trento, invita oggi i visitatori nel suo interessante Museo permanente di reperti.

Castel Drena sorge alle pendici della frana delle Marocche, nell’ Alto Garda, eretto a guardia dell’antica strada della Valle di Cavedine.
Il maniero, di proprietà del comune di Drena, ha subito di recente alcuni interventi di ristrutturazione ad opera della Provincia Autonoma di Trento ed è attualmente sede di un museo di reperti permanente.

La costruzione del castello, avvenuta dove forse un tempo sorgeva un villaggio preistorico, risale al secolo XII; nel 1775 il maniero passò dai Signori da Saiano alla famiglia d’Arco, che lo fecero diventare un fondamentale punto strategico tra Trento e il Garda.
Dopo l’incendio avvenuto nel Settecento, durante la guerra di secessione spagnola, e il lunghissimo periodo di decadimento giunto sino ai nostri giorni, Castel Drena venne finalmente sottoposto a lavori di restauro ad opera della Provincia Autonoma di Trento.

La caratteristica principale della fortezza è il possente mastio quadrangolare di 27 metri che sovrasta solitario la merlatura ghibellina: da qui si gode di una vista suggestiva verso la vallata e sulle Marocche, le singolari formazioni rocciose scavate dai ghiacci.

A Castel Drena è allestito un Museo permanente di reperti archeologici che illustrano le diverse fasi di ristrutturazione della fortezza.

Facile sentiero attrezzato che consente di attraversare la forra situata sotto al castello è la Ferrata di Castel Drena.

Orari:

- Marzo/Giugno, dalle 10.00 alle 18.00;

- Luglio/Agosto, dalle 10.00 alle 19.00;

- Settembre, dalle 10.00 alle 18.00;

- Ottobre, dalle 10.00 alle 17.00;

- Novembre/Dicembre, dalle 10.00 alle 17.00 (sabato e domenica);

- Gennaio, Chiuso;

- Febbraio/Giugno, dalle 10.00 alle 18.00.

 

Per informazioni:

0464 541220

0464 541277

drena@comuni.infotn.it

Lago di Garda

La parte settentrionale del Lago di Garda rappresenta una delle più belle e amate mete turistiche trentine: grazie al clima temperato e al paesaggio suggestivo, che unisce una rigogliosa vegetazione mediterranea ad elevati massicci montuosi, ogni anno milioni di turisti si recano qui per rilassarsi e fare sport d’acqua e nel verde.

Il lago di Garda è il più grande specchio d’acqua d’Italia, con una superficie di 370 km² e una profondità di 350 m, situato tra le provincie di Brescia (Lombardia), Verona (Veneto) e Trento (Trentino-Alto Adige).
Formatosi circa 10.000 anni fa, in seguito al ritiro dei ghiacciai delle Alpi, rappresenta una tra le mete turistiche della Penisola più amate e più frequentate, dove è possibile praticare windsurf e immersioni subacquee.

Compreso tra i 52 km di lunghezza e i 4 km di larghezza, la parte trentina del lago è la punta settentrionale, con le località di Riva del Garda, Arco, Drena, Dro, Torbole, Tenno e Nago.
Il grande fascino del luogo è dato dalla perfetta fusione tra il piacevole clima mite del Garda (che consente lo sviluppo di una flora mediterranea fatta di palme, oleandri, aranci, limoni, viti, ulivi) e l’area alpina (caratterizzata da cime montuose che raggiungono oltre i 2000 m).
Tale perfetta sinergia paesaggistico-climatica è motivo di richiamo ogni anno per milioni di turisti e  sportivi, che qui possono intraprendere bellissime escursioni (a piedi o in mountain-bike), praticare il windsurf (in particolare nelle zone di Riva del Garda e Torbole) e le immersioni subacquee.

Una curiosità: originariamente il lago era chiamato Benaco, mentre il toponimo attuale di “Garda”, attestato fin dal Medioevo, deriva da quello dell’omonima cittadina, posta sulle sponde veronesi del lago, di origine germanica (warda, ovvero “luogo di guardia”).

Il Bastione di Riva del Garda

Splendido fortilizio in pietra grigia a dominio della cittadina e del lago, il Bastione di Riva del Garda fu costruito nel XVI secolo. Recentemente restaurato, può essere visitato all’esterno e all’interno.

Si tratta di uno degli emblemi di Riva del Garda: l’imponente Bastione si eleva ai piedi del monte Rocchetta, guardando dall’alto il lago e la cittadina.
Edificato agli inizi del XVI secolo, al termine della dominazione veneziana, nel 1703 il forte fu attaccato e distrutto dall’esercito francese al comando del generale Vendome.
Nel corso dei secoli il Bastione ha perduto l’aspetto originario, ma recenti opere di restauro, seguite dalla Sovrintendenza per i Beni Architettonici della Provincia Autonoma di Trento, hanno contribuito a recuperare e a conservarne le particolarità strutturali.
Si può raggiungere percorrendo la strada che, attraverso la vegetazione, conduce a quasi duecento metri di quota, dove si apre uno splendido panorama sull’Alto Garda.
Le visite al Bastione possono essere effettuate anche all’interno.

Per informazioni:
Ingarda Trentino Azienda per il Turismo S.p.A.
Riva del Garda (TN) - Largo Medaglie d'Oro al Valor Militare, 5
Tel: +39 (0464) 554444
Fax: +39 (0464) 520308
E-mail: info@gardatrentino.it

X Questo sito utilizza Cookies propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza di navigazione, secondo le tue preferenze. Se continui la navigazione o chiudi questo banner, accetti implicitamente il loro utilizzo. Per maggiori informazioni Privacy e Cookie Policy