Val di Fassa

La Val di Fassa è la terra ladina dello sport, del benessere e dei sapori per tutta la famiglia, tra le molte proposte per emozionanti attività outdoor in ogni stagione, eventi sportivi e culturali di rilievo e mille delizie culinarie.

La Val di Fassa si estende da Moena a Canazei, circondata da splendide vette dolomitiche, tra cui il Catinaccio, la Marmolada, il Gruppo del Sella e le Torri del Vajolet: sullo sfondo di questi panorami unici sono infinite le attività da praticare tutto l’anno e non mancano le occasioni per rilassarsi, gustare specialità tipiche e per scoprire la cultura, gli usi e i costumi di una terra leggendaria.

D’inverno la Val di Fassa è il paradiso dello sport sulla neve: nove ski aree e numerosi itinerari tra cui scegliere per lo sci alpinismo; 220 km di piste su cui sciare da dicembre ad aprile; percorsi per il fondo lungo il tracciato della Marcialonga; eventi competitivi internazionali come la Sellaronda Skimarathon e la Pizolada delle Dolomiti.
Anche i bambini non avranno modo di annoiarsi in Val di Fassa, grazie ai tanti parchi gioco attrezzati e ai kinderheim.
Finita la giornata di sport e divertimento, abbandonarsi al benessere e al relax alle Terme di Dolomia di Pozza di Fassa o nell’Eghes Wellness Center di Canazei sarà un autentico toccasana.

Quando arriva l’estate, la Val di Fassa si lascia scoprire con le escursioni lungo numerosi percorsi naturalistici e culturali, con il Trekking delle Leggende, con le vie ferrate e i percorsi in alta quota sul Sassolungo e la Marmolada.
Inforcare la mountain-bike pedalando su tracciati sempre diversi o fare una bella cavalcata in mezzo alla natura sono altre piacevoli attività che la Val di Fassa propone ai sui graditi ospiti, senza dimenticare i moltissimi eventi sportivi, culturali e musicali: la “Rampilonga”, la “Gran festa d’Istà” e i “Suoni delle Dolomiti”.

La Val di Fassa conquista proprio tutti, anche grazie alla cucina: il famoso formaggio “Puzzone” attende di essere assaggiato lungo l’itinerario “La Strada dei formaggi”, e tante altre prelibatezze, come i dolci fritti e i ravioli, possono essere gustati durante la settimana enogastronomica a Moena. Questa splendida terra ladina sa davvero prendere per la gola!

Il giro delle Cigolade

Escursione che si snoda su sentieri oppure su tracce di passaggio in terreno vario (pascoli, detriti), di solito con segnalazioni, o a volte su terreni aperti.

L’itinerario ha inizio al Rifugio Ciampedie, posto su di un dosso erboso dal quale si possono ammirare il Catinaccio, il Sassolungo, il Sella e altre splendide vette. Da qui si scende verso ovest, imboccando la pista da sci  (segnavia 545), fino al Rifugio Negritella (1990 mt): si prosegue in piano, si supera il bivio prendendo il ramo di sinistra, lasciando, poco dopo, il tracciato principale per imboccare il sentiero che attraversa il bosco di abeti. Si esce alla conca del Vajolon e si incontra il sentiero n.547. Proseguendo a zig-zag su di una zona di detriti, si sale verso la sella del Ciampàz dove si trovano i Rifugi Pederiva e Roda di Vaèl (2280 mt). Qui, lungo il sentiero n.541, si continua a salire verso nord, con una bella vista sulle pareti della Roda di Vaèl, dei Mugoni e delle Cigolade. Lasciando a sinistra il segnavia n.551, si procede sui detriti in direzione del Passo delle Cigolade (2250 mt). Con vista sulla conca del Vajolet, si passa a sinistra sotto le pareti dei Mugoni, fino ad incrociare il sentiero n.550 a quota 2146 mt: lo si segue dunque a destra in discesa, fino a raggiungere i rifugi della conca di Gardeccia (1649 mt). Da qui si prende il segnavia n.540 che entra nel bosco e porta nuovamente al Rifugio Ciampedie.

Note: Rifugio Ciampedie, Rifugio Negritella, Rifugio Roda di Vaèl, Rifugio Pederiva, Rifugio Gardeccia, Rifugio Ciampedie.

Skitour Panorama

Il fantastico skitour Panorama in Val di Fassa comprende oltre 25 km di piste e si sviluppa tra gli impianti sciistici di Buffaure e di Ciampac. L’itinerario si conclude con un’avventurosa pista nera.

L’itinerario sciistico in Val di Fassa, che unisce le ski area di Ciampac e Buffaure, si sviluppa da Pozza di Fassa ad Alba di Canazei, offrendo più di 25 km di piste, tanto svago e panorami incredibili sul Catinaccio, il Latemar, il Sassolungo.

Il punto di partenza dello skitour è Pozza di Fassa da dove si prende la telecabina per salire velocemente fino alla stazione a monte del Buffaure. Durante il tragitto si possono ammirare le meravigliose creste rocciose del Latemar e del Catinaccio. Dalla stazione a monte si scende per prendere la seggiovia Col de Val Vacin e, spostandosi tra fantastiche vedute che si aprono verso la Val San Nicolò e la catena dei Monzoni, si raggiunge la Val Jiumela. In seguito, sempre in seggiovia, si risalgono i declivi innevati della vallata per arrivare a Sella Brunech, a 2428 m di quota. Qui ci si può scatenare scendendo sui tracciati che percorrono la mitica conca del Ciampac, al cospetto del Sass Pordoi, e giungere infine ad Alba di Canazei avventurandosi lungo una delle piste nere più belle delle Dolomiti, la nota “pista del bosco”.

Nordic Walking in Val Fassa

Se ami il Nordic Walking e divertirti in mezzo alla natura, respirando l’aria pura delle Dolomiti, la Val di Fassa ti aspetta con 18 bellissime passeggiate per camminata nordica.

Uno degli sport più amati, tra le attività estive da svolgere all’aria aperta, è sicuramente il Nordic Walking e la Val di Fassa offre una vasta scelta di itinerari per poterlo praticare. Dislocati tra le località di Canazei, Campitello, Pozza, Vigo, Moena e Soraga, i 18 itinerari per Nordic Walking in Val di Fassa accompagnano gli appassionati alla scoperta di luoghi straordinari, abbracciati dalla maestosità delle Dolomiti e dalla dolcezza della natura. Tutti i tracciati di Nordic Walking presentano caratteristiche diverse (dalla lunghezza, al dislivello, dal tipo di fondo, alla difficoltà): i principianti hanno a diposizione 6 itinerari facili, mentre chi è più allenato può decidere tra 6 mediamente impegnativi e 6 difficili. Ognuno avrà quindi l’opportunità di intraprendere l’escursione di Nordic Walking preferita, in base alle proprie capacità e alla meta del percorso, coniugando la passione per lo sport all’amore per la natura.

Val di Fassa Golf Club

Il Val di Fassa Golf Club, situato a Campitello di Fassa, invita principianti e professionisti a praticare il proprio sport preferito nell’indimenticabile scenario delle Dolomiti.

Strutture: campo pratica con 10 postazioni, putting greeen, bunker per pratica, percorso di allenamento a 5 buche (n.2 Par 4/ n.3 Par 3)
Stagione: giugno-settembre

Situato a Campitello di Fassa alle pendici del Col Rodella, il campo da golf del Val di Fassa Golf Club è la scelta ideale per gli appassionati che amano giocare in un ambiente naturale incontaminato. La struttura è accessibile da Ischia (presso il punto di partenza della funivia) ed è aperta da giugno a settembre. Il Val di Fassa Golf Club offre ai suoi ospiti un campo pratica di 200 m di lunghezza con 10 postazioni (di cui due al coperto), putting green, bunker di pratica e un nuovo tracciato di allenamento con 5 buche.
Nei mesi di luglio ed agosto vengono organizzati stage e lezioni di golf tenute da istruttori esperti.

Maggiori informazioni:
Val di Fassa Golf Club
Via Dolomiti, 33
38031 Campitello di Fassa, TN
Tel.335 6063499
email: valdifassagolf@gmail.com

Dà²laondes di Canazei

Se ami il divertimento e il relax in acqua sei nel posto giusto! Il Dòlaondes di Canazei offre tutto quello che desideri per nuotare in Val di Fassa: scopri l’area Water&Fun!

Il Dòlaondes è un grandissimo centro acquatico situato a Canazei, concepito per offrire divertimento e  benessere a chi desidera nuotare in Val di Fassa. La struttura, di 2400 mq di superficie, è suddivisa in 4 aree tematiche in base all’attività che vi si svolge: Water&Fun (zona piscine); Eghes Wellness (area benessere); Sports&Fitness (palestra); Eat&Drink (punto di ristoro).
La Water&Fun con ben 5 piscine è l’area principale del centro acquatico dedicato agli amanti del nuoto in Val di Fassa. Gli sportivi e le famiglie che si recano al Dòlaondes di Canazei avranno davvero di che sbizzarrirsi tra un tuffo nella piscina semiolimpionica, bolle e vortici nella vasca Fun Dòlaondes, spassose discese sullo scivolo parabolico, momenti di relax nella piscina salina esterna e tanti giochi nella vasca per bambini. Ognuno potrà scegliere lo spazio acquatico del Dòlaondes che più gli piace e nuotare o rilassarsi circondato da meravigliosi scorci sulla Val di Fassa. Il nome della struttura “Dòlaondes” deriva dal ladino “segui le onde” e fa riferimento al movimento dell’acqua, oltre che al legame dell’acqua con i luoghi della Val di Fassa.

Maggiori info:
Dòlaondes
Strèda del Piz, 7
38032 Canazei (TN)
tel. +39 0462 601348

Pescare in Val di Fassa

Da maggio a settembre la Val di Fassa invita tutti i pescatori presso le acque cristalline del torrente Avisio, del Lago di Fedaia, del Lago delle Pozze e della diga di Pezzè.

La pesca in Val di Fassa è una tra le attività estive più amate, grazie alla presenza di numerosi luoghi in cui è possibile praticarla. Da maggio a settembre gli appassionati in possesso di licenza possono dedicarsi alla pesca alla trota nell’Avisio, splendido corso d’acqua che dalla Marmolada si snoda attraverso tutta la Val di Fassa.

Oltre alla licenza, è necessario l’acquisto del permesso giornaliero dell’Associazione Pescatori Val di Fassa che consente ai pescatori di praticare il proprio sport preferito (cattura di massimo 5 pezzi) nel torrente Avisio, nel Lago di Fedaia, nel Lago delle Pozze a Passo San Pellegrino e nella diga di Pezzè a Soraga.

Chi non possiede la licenza può comunque pescare in Val di Fassa con il permesso gratuito turistico di pesca sostitutivo, della durata di un mese e richiedibile solo una volta all’anno presso il Presidente dell’Associazione Pescatori in Val di Fassa (è comunque necessario avere anche il permesso giornaliero).

Maggiori info:
Associazione Pescatori della Valle di Fassa
Via Rancolin 2 - 38036 Pozza di Fassa
Tel. +39 333 8391709

Parapendio in Val di Fassa

Tutti gli amanti del volo libero e dello sport in Trentino, possono vivere l’avventura mozzafiato di un volo in parapendio in Val di Fassa sopra Canazei e Predazzo, con partenza dal Col Rodella e Belvedere.

Il Trentino è la meta ideale per tutti gli amanti dello sport, che possono praticare moltissime attività diverse in mezzo alla natura incontaminata delle Dolomiti. Uno degli sport più amati in estate è il volo in parapendio e la Val di Fassa è la destinazione top per piloti aspiranti ed esperti. Si vola in parapendio a Campitello di Fassa e Canazei, località che negli ultimi anni si sono distinte nell’ambito della pratica del volo libero. I punti di decollo in parapendio in Val di Fassa si trovano sul Col Rodella e sul Belvedere, da dove la traiettoria di volo si dispiega sopra gli incredibili panorami trentini di boschi, costoni rocciosi e specchi d’acqua. Il volo in parapendio in Val di Fassa è un’emozione che possono provare anche i principianti, grazie al parapendio biposto che permette a tutti di provare questa esperienza unica tra le mitiche Dolomiti trentine, accompagnati da piloti qualificati.

Maggiori info:
Scuola di parapendio Icarus Flying Team
Strèda de Chieva, 4
Canazei
Cell. 335 6757667

Sport Check Point Canazei
Prenotazioni e info voli in parapendio
Strèda del Piz
Canazei
Cell. 340 1147382

Attualmente non abbiamo trovato alcun evento da proporti, torna a trovarci

Museo Ladino di Fassa

Il Museo Ladino raccoglie, su un’area di 600 mq, le collezioni etnografiche dell’Istituto Culturale Ladino, invitando a intraprendere un interessante itinerario conoscitivo alla scoperta del ricco mondo culturale dell’antico popolo dolomitico.

Il Museo si trova a Vigo di Fassa, nell’omonima valle, e accompagna i visitatori in un viaggio attraverso la storia, la cultura, gli usi e i costumi della comunità ladina.
Esistente già dal 1978-79, ha inaugurato la nuova sede nel 2001, ospitando le collezioni etnografiche dell’Istituto Culturale Ladino, dedicate ai vari aspetti materiali e spirituali di una civiltà ancor oggi estremamente viva.

Il nucleo tematico dell’esposizione è la formazione e l’evoluzione del popolo ladino, partendo dalle origini fino ad arrivare ai giorni nostri.
All’interno dell’area museale di 600 mq, pianificata dall’architetto milanese Ettore Sottsass, è stato allestito un’avvincente percorso etnografico, il quale può essere approfondito visitando anche le sezioni locali del Museo, distribuite su tutto il territorio.

Anche il noto artista Milo Manara ha contribuito ad arricchire il materiale espositivo, realizzando alcune tavole con personaggi della mitologia fassana, come le bregostènes e le vivènes, streghe e salvani, che  pervengono dalla tradizione orale.

Il Museo Ladino dispone di 17 punti informativi multimediali, grazie ai quali i visitatori possono prendere visione di numerosi filmati che riguardano singoli aspetti o oggetti dell’esposizione.
Altri ambienti, infine, si vanno ad aggiungere al complesso delle sale espositive: un deposito visitabile, una Sala Multimediale per la didattica, un book-shop e un museum-shop.

Orari di apertura:

dal martedì al sabato
15.00 – 19.00

estate (10 giugno – 10 settembre)
periodo natalizio (20 dicembre – 6 gennaio)
tutti i giorni
10.00 – 12.30 / 15.00 – 19.00
Giorni di chiusura: 1° gennaio; 1° maggio; 1° giugno – 9 giugno; 1° novembre – 30 novembre; 25 dicembre

Per informazioni:
Museo Ladin de Fascia
Loc. San Giovanni
38039 Vigo di Fassa (Tn)

tel: +39.0462.760182

Lago di Fedaia

Il vasto lago si estende sul grande pianoro del Passo Fedaia, nella Val di Fassa. Costituito da una parte artificiale di 2 km e una parte naturale di 160m, il bacino funge da specchio per la Regina delle Dolomiti, la Marmolada.

Il Lago di Fedaia si trova a Canazei, nella Val di Fassa, di fronte all’omonimo Passo. Posto a 2030 m di quota, lo specchio d’acqua è diviso in una parte artificiale (2 km di lunghezza), sbarrata da una diga e utilizzata per la produzione di energia idroelettrica, nella quale si specchia la Marmolada, e una parte naturale (160 m di lunghezza), limitata da sedimenti morenici.

Il vasto bacino artificiale è raggiungibile facilmente attraverso numerosi percorsi escursionistici.

Anticamente il lago fungeva da confine tra la Repubblica di Venezia e il Principato di Bressanone (che faceva parte della monarchia austriaca).
Negli anni ’50 del Novecento fu fatto costruire, alla base della diga, un laboratorio per lo studio dei raggi cosmici, dove vi lavorarono anche i premi Nobel Fermi, Powell e Blackett.
Una curiosità: nel 2002 al Lago di Fedaia sono state girate alcune scene del film “The Italian Job”.

Torre di Pozza di Fassa

La Torre rappresenta l’unico fortilizio rimasto in Val di Fassa, oggi di proprietà privata. Fu eretta alle porte del Seicento dalla nobile famiglia de’ Rossi e utilizzata come abitazione nei secoli successivi.

Si tratta dell’unica costruzione fortificata presente in Val di Fassa, situata su di un’altura soprastante al Torrente Avisio. Antica postazione di controllo sulla vallata, il nucleo principale fu fatto edificare alle soglie del Seicento, dalla nobile famiglia de’ Rossi dalla Val di Non.
Inizialmente era destinata a funzioni militari, fu abitata per poco tempo e poi abbandonata definitivamente dai de' Rossi, i quali furono chiamati a servizio a corte. Il fortilizio fui quindi trasformato in abitazione e passò in proprietà a diverse famiglie della piccola aristocrazia locale.
La Torre, oggi proprietà privata, ha una massiccia struttura quadrangolare, decorata con strette feritoie di diversa forma e coronata da un tetto a spiovente.
L’interno, non visitabile, è caratterizzato da stanze in legno, una delle quali conserva una pregevole stube del Settecento con intarsi.

Per informazioni:
Ufficio Turistico
Piazza Municipio, 2
38036 Pozza di Fassa, Italy
Tel: +39 (0462) 609670
Fax: +39 (0462) 763717
E-mail: infopozza@fassa.com

X Questo sito utilizza Cookies propri e di terzi per offrirti la migliore esperienza di navigazione, secondo le tue preferenze. Se continui la navigazione o chiudi questo banner, accetti implicitamente il loro utilizzo. Per maggiori informazioni Privacy e Cookie Policy